CONTATTI Enews

about_maharishiPoiché l’individuo è cosmico, tutto ciò che riguarda la vita individuale dovrebbe essere in piena armonia con la vita cosmica. L’architettura Vedica Maharishi offre quell’orientamento dimensioni e formule degli edifici, che danno armonia e sostegno cosmico all’individuo per la sua pace, prosperità e buona salute, la vita di ogni giorno in armonia con la Legge Naturale, la vita quotidiana nella direzione evolutiva.”

—Maharishi Mahesh Yogi. 

I principi dell’architettura Vedica Maharishi

L’architetturaVedica Maharishi fa sì che un edificio o una comunità irradino sempre un’influenza di nutrimento per i loro abitanti. Questo avviene grazie all’utilizzo di alcuni principi Vedici chiave basati sulla Legge Naturale:

1. Un orientamento corretto: L’orientamento di un edificio ha un impatto importantissimo e facilmente misurabile sulla qualità della vita dei suoi abitanti. L’energia del sole nascente è quella che più nutre. Gli edifici rivolti ad est apportano grandissimi benefici alla salute ed al successo di coloro che vi abitano. CONTINUA 

Il cervello umano è sensibile all’orientamento e risponde positivamente all’influenza del sole nascente. Quando una persona è rivolta ad est, la sua fisiologia cerebrale fuziona in maniera diversa da quando è rivolta a nord, sud o ovest. Questa tendenza naturale del cervello a funzionare in relazione alla direzione segue le stesse Leggi di Natura dell’architettura Vedica Maharishi, e cioè quelle leggi che governano le dinamiche strutturanti della creazione, e sottendono tutti i valori individuali e cosmici che sostengono l’ordine dell’universo.

Le case Vastu Maharishi sono allineate secondo la direzione dei punti cardinali, favorendo così buona salute, abbondanza e realizzazione.Gli edifici con l’entrata ad est, in particolare, generano gli effetti più favorevoli. Case orientate in maniera sbagliata generano invece un’influenza di paura, povertà, problemi, mancanza di successo e malattie croniche. Le ricerche mediche e statistiche convalidano questi effetti dell’orientamento sulla nostra salute e prosperità.

Di otto direzioni possibili (i quattro punti cardinali e le loro quattro diagonali) solo due, l’est e il nord, producono un’ influenza totalmente favorevole. Ciò vuol dire che in ogni città che esiste sulla terra, almeno il 75% degli edifici ha un orientamento sfavorevole, e ciò contribuisce alla cattiva salute e ad altri problemi esistenti nella società. Un modo di costruire e progettare così inappropriato deve essere corretto per poter migliorare la nostra vita.

Le varie influenze degli edifici a secondo del loro orientamento

the four cardinal and the four diagonal directions

Ognuno è invitato a valutare la propria casa ed il proprio posto di lavoro alla luce di questi effetti
universali che vengono descritti negli antichi testi di architetttura Vedica.

2. La corretta disposizione delle stanze: Il sole, muovendosi nel cielo, genera diverse qualità di energia. Gli edifici che creano fortuna vengono progettati in modo tale che le diverse attività svolte in ogni stanza della casa corrispondano all’appropriata qualità del sole. CONTINUA

 

La più forte influenza della Legge Naturale sulla terra, ci viene dal Sole. Quando il sole percorre la sua traiettoria da est ad ovest, esso genera energie di qualità diversa. L’edificio va quindi progettato in modo tale che le diverse energie del sole corrispondano alle specifiche funzioni ed attività svolte in ogni stanza in modo che la Legge Naturale possa sostenere ogni aspetto delle nostre attività quotidiane. In ogni casa esiste quindi un posto ideale per il soggiorno, per la cucina, la stanza della meditazione, lo studio, ecc…

Quando queste leggi di natura vengono applicate in maniera corretta, entrando nello studio, una persona, per esempio, si sentirà più vigile, ma nel soggiorno si sentirà naturalmente più comunicativa, ed entrando invece nella stanza della meditazione, la sua mente tenderà naturalmente ad acquietarsi all’interno.

L’architettura Vedica Maharishi prende in considerazione tutti questi fattori che determinano una corretta disposizione delle stanze, in modo tale che ogni aspetto dell’atttività quotidiana, a casa o nel posto di lavoro, sia in armonia con la Legge Naturale.

Right Placement of Rooms

3. Le giuste proporzioni: Le proporzioni sono, in natura, la chiave di un progetto di successo. Le giuste proporzioni e misure negli edifici rafforzano la connnessione della nostra intelligenza individuale con l’Intelligenza Cosmica. CONTINUA

Quando una casa viene progettata, le dimensioni della costruzione vengono calcolate usando le antiche formule matematiche del Vastu Vidya dell’architettura dello Sthapatya Veda Maharishi. Queste formule Vediche prendono in considerazione, tra gli altri fattori, anche la relazione tra il padrone di casa ed il sole, la luna, i pianeti e le stelle, per garantire una risonanza perfetta tra la struttura cosmica e tutte le componenti della casa.

Right Proportion

4. Materiali naturali e atossici, ed energia solare: Un importante elemento dell’architettura Vedica Maharishi è il fatto di costruire in maniera ecosostenibile, utilizzando materiali naturali, atossici ed adatti alle condizioni climatiche del luogo. Ciò include l’uso di materiali come legno, mattoni, terra cruda, e mattoni di paglia e fango, ed anche di finiture naturali come stucco d’argilla, marmo, mattonelle di ceramica, e fibre naturali per moquette, tende, e mobili, colori e colle sani, naturali e atossici. CONTINUA

 

Le case Vediche non vengono costruite nei paraggi di campi elettromagnetici nocivi, generati da cose come cavi di alta tensione e ripetitori a microonde. Vengono presi accorgimenti speciali come quello della schermatura di tutti i cavi elettrici, in modo da far sì che non ci sia propagazione di campi elettromagnetici all’interno della casa. Idealmente, nel Vastu Maharishi, tutti i materiali e gli elettrodomestici dovrebbero essere puri e sani.

Un numero sempre maggiore di Case che Creano Fortuna viene costruito utilizzando tecnologie ecosostenibili e nel rispetto del’ambiente, per allineare in maniera più completa l’edificio con la Legge Naturale. Quindi c’è un numero sempre maggiore di edifici che hanno una carbon footprint (impronta emissiva) minima o pari zero. Essi usano tecnologie come l’ energia solare per l’acqua calda, i pannelli fotovoltaici per l’elettricità, la geotermia e l’uso del daylighting e della raccolta delle acque piovane.

ARGOMENTI CORRELATI

Vastu Maharishi ed ecosostenibilità
Case di legno
Costruire ecologico
Navigating the Insulation Maze

5. Il Vastu Maharishi prende in considerazioni anche altre influenze importanti, come:

• La pendenza del terreno
• La forma del terreno
• La mancanza di ostruzioni verso il sole nascente
• Altre influenze nell’ambiente come quella dei corpi d’acqua
• Una tempistica favorevole

Elementi speciali delle costruzioni Vastu Maharishi

Le costruzioni del Vastu Maharishi presentano alcune caratteristiche uniche. CONTINUA

Un’influenza di nutrimento

per l’intera famiglia

Il Brahmasthan — Molte strutture in Natura hanno un silenzioso centro di intelligenza attorno al quale si organizza l’attività dell’intera struttura. Ciò si vede nelle galassie, nel sistema solare, nelle cellule, e negli atomi. Questo punto centrale si chiama Brahmasthan, o luogo in cui risiede la totalità.

Proprio come nelle strutture esistenti in natura, anche negli edifici che Creano Fortuna esiste un Brahamsthan. Questo è un elemento che aiuta l’edificio a diventare una struttura olistica della Legge Naturale.

Ed hanno un Brahmasthan anche le città, i villaggi ed i Paesi progettati con l’architettura Vedica Maharishi, in modo che ogni cittadino sia connesso con la totalità della vita Cosmica.

La Recinzione Vastu — Poichè un edificio Vastu Maharishi è progettato in modo da essere in armonia con l’universo, la sua influenza si estende in maniera naturale anche nel giardino, offrendo una grande protezione e coerenza che va al di là della porta d’ingresso. Una staccionata o un muretto Vastu delineano l’estensione di questa influenza. Le sue proporzioni o misure vengono stabilite secondo le antiche formule dello Sthapatyaveda.